Cerca nel Sito

Menu Principale

Domande sullo Schema

In questa pagina trovate risposte alle seguenti domande:


D - Cos’è uno Schema?
R - Uno Schema per la valutazione e certificazione della sicurezza di sistemi e prodotti nel settore della tecnologia dell’informazione, di solito denominato semplicemente “Schema”, raccoglie l’insieme delle procedure e delle regole necessarie per la valutazione e certificazione di sistemi o prodotti ICT o di Profili di Protezione, in conformità ai criteri europei ITSEC o ai Common Criteria.

Inizio pagina | Indice delle Domande


D - Come funziona lo Schema italiano?
R - Lo Schema nazionale italiano è descritto in dettaglio nelle Linee Guida Provvisorie, che raccolgono le procedure e le regole necessarie per la valutazione e certificazione, in conformità ai criteri europei ITSEC o ai Common Criteria. Lo Schema nazionale non si applica per i sistemi e prodotti che trattino informazioni classificate.
Lo Schema nazionale abilita un solo Organismo di Certificazione. Le procedure relative allo Schema nazionale devono essere osservate dall’Organismo di Certificazione (OCSI), dai Laboratori per la Valutazione della Sicurezza (LVS), nonché da tutti coloro (persone fisiche, giuridiche e qualsiasi altro soggetto) che operano a vario titolo all’interno della Schema nazionale.

Inizio pagina | Indice delle Domande


D - Cos’è l’OCSI?
R - L’OCSI è l’Organismo di Certificazione della Sicurezza Informatica, il cui ruolo è stato affidato all’Istituto Superiore per le Comunicazioni e le Tecnologie dell’Informazione dell'ex Ministero delle Comunicazioni, oggi Ministero dello Sviluppo Economico - Comunicazioni, con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 ottobre 2003 (G.U. n.98 del 27 aprile 2004).

Inizio pagina | Indice delle Domande