Cerca nel Sito

Menu Principale

Accertamento di conformità dei dispositivi sicuri di firma ai sensi del Regolamento eIDAS

25 Luglio 2016

Come è noto, l’OCSI è stato designato come ente responsabile in Italia per l’accertamento della conformità di un dispositivo di firma ai requisiti di sicurezza espressi nell’allegato III alla Direttiva 1999/93/CE sulla firma elettronica.

A decorrere dal 1° luglio 2016, con la definitiva entrata in vigore del Regolamento UE n. 910/2014 (eIDAS), la Direttiva 1999/93/CE è stata abrogata.

Ad oggi, l’OCSI è l’organismo designato e notificato, ai sensi degli articoli 30 e 39 del Regolamento eIDAS, come ente responsabile in Italia per l’accertamento della conformità dei dispositivi per la creazione di una firma elettronica qualificata o di un sigillo elettronico qualificato ai requisiti di sicurezza espressi nell’allegato II al suddetto Regolamento.

Per effetto del mutato quadro normativo Europeo di riferimento, si comunica che la procedura-di-accertamento-dei-dispositivi-di-firma (OCSI/ACC/01/2010/PROC v1.0, 2-11-2010) e il relativo Documento di Supporto (OCSI/ACC/02/2010/DDS v1.0, 2-11-2010) non possono più essere utilizzati come riferimento per eventuali richieste di accertamento di dispositivi di firma a partire dal 1° luglio 2016.

Si invitano i soggetti che fossero interessati a sottoporre ad OCSI un dispositivo di firma per l’accertamento di conformità ai requisiti di sicurezza espressi nell’allegato II al regolamento eIDAS, a prendere contatto con questo Organismo per ulteriori chiarimenti.